Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per offrirti un servizio migliore. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui (cliccando su questo link acconsenti all'uso dei cookie). Cliccando sul bottone 'Accetto' acconsenti all'uso dei cookie.

Accetto

Chirurgia della cataratta con lente accomodativa

Il cristallino naturale del nostro occhio possiede un fuoco naturale per lontano, ma riesce a mettere a fuoco anche per vicino grazie alla sua elasticità in giovane età (accomodazione).
La perdita della funzione accomodativa (presbiopia) costringe le persone a dover usare gli occhiali per leggere e stare al computer dopo i 45-50 anni.

Le lenti intraoculari in un intervento di cataratta convenzionale sono monofocali e non permettono una buona visione sia da lontano che da vicino contemporaneamente: il paziente vede bene da lontano ma è presbite da vicino.
Le lenti accomodative sono invece in grado di ripristinare, in una certa misura, la funzione accomodativa del giovane; perché funzionino bene il paziente non deve avere più di 55 anni e non deve essere miope prima dell'intervento.

La lente accomodativa può essere impiantata anche in un solo occhio ed è indicata nelle cataratte delle persone giovani ed in modo particolare in quelle monolaterali. L'intervento è identico ad un intervento di cataratta convenzionale.

Il cristallino artificiale accomodativo d'ultima generazione è un'opzione che il Dr. Nizzola propone ai suoi pazienti, durante un'approfondita visita oculistica, se gli occhi risultano essere idonei a questo tipo d'intervento.

Contattaci per eventuali informazioni

* Tutti i campi sono obbligatori