Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per offrirti un servizio migliore. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui (cliccando su questo link acconsenti all'uso dei cookie). Cliccando sul bottone 'Accetto' acconsenti all'uso dei cookie.

Accetto

Chirurgia della cataratta secondaria

Il cristallino artificiale è posizionato nel sacco capsulare al momento dell'intervento di cataratta, nella posizione originaria del cristallino naturale.
La lente artificiale si appoggia e si attacca alla sua parte posteriore, la capsula posteriore.
La cataratta secondaria è l'opacizzazione della capsula posteriore che si può verificare dopo mesi o anni dall'intervento chirurgico.

La cataratta secondaria non si opera, ma si corregge con un trattamento laser: il laser YAG crea un'apertura permanente nella capsula posteriore, consente al paziente di recuperare completamente dopo poche ore e non deve mai più essere ripetuto.

Il trattamento laser è ambulatoriale, dura un minuto circa ed è assolutamente indolore.

Contattaci per eventuali informazioni

* Tutti i campi sono obbligatori