Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per offrirti un servizio migliore. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui (cliccando su questo link acconsenti all'uso dei cookie). Cliccando sul bottone 'Accetto' acconsenti all'uso dei cookie.

Accetto

Degenerazione maculare

Cause e sintomi della degenerazione maculare

La degenerazione maculare senile è una patologia che colpisce la zona nobile e centrale della retina, chiamata macula, non inizia in genere prima dei 60-65 anni e la sua incidenza aumenta con l'aumentare dell'età.

La degenerazione maculare si presenta in due forme cliniche profondamente diverse, la degenerazione maculare secca o atrofica e la degenerazione maculare umida o essudativa.

  • La degenerazione maculare secca è caratterizzata dall'atrofia della retina nella regione maculare, l'evoluzione della malattia è molto lenta ma progressiva e colpisce una discreta percentuale della popolazione dopo i 70-80 anni. I sintomi della degenerazione maculare atrofica sono il progressivo calo del visus, con una particolare difficoltà a leggere nonostante gli occhiali.
  • La degenerazione maculare umida è dovuta alla crescita di capillari al di sotto e all'interno della retina stessa, capillari che perdono liquido e sangue e creano edema ed emorragie a livello della macula. I sintomi della degenerazione maculare essudativa sono inizialmente l'improvvisa distorsione delle immagini al centro, seguita dalla formazione di una zona centrale scura nelle fasi cicatriziali della malattia. La degenerazione maculare miopica è una forma di degenerazione maculare umida molto simile alla forma senile, ma colpisce i miopi elevati.

Non esiste un trattamento nella degenerazione maculare secca, ma una serie di accorgimenti per cercare di rallentare l'evoluzione della malattia, come l'uso di integratori vitaminici, l'uso di occhiali polarizzanti e la sospensione del fumo di sigaretta. Le possibilità terapeutiche nella degenerazione maculare umida sono costituite da un trattamento laser chiamato fotodinamica e soprattutto dall'iniezione intravitreale di alcuni farmaci che seccano i capillari neoformati.

L'intervento per la degenerazione maculare